Kodak vende la divisione Document Imaging a Brother

Kodak è riuscito a vendere la divisione Document Imaging a Brother Industries e vi avvicina a piccoli passi alla fine dell'amministrazione controllata.


Se tutto va bene Kodak dovrebbe riuscire ad uscire dall’amministrazione controllata nell’estate 2013. E’ notizia di oggi che Kodak ha ceduto una parte della divisione Document Imaging a Brother Industries, al prezzo di circa 210 milioni di dollari. La sezione Document Imaging di Kodak comprende le tecnologie relative agli scanner, a software di acquisizione dati e le soluzioni per le imprese. Il passaggio di proprietà intellettuale e del database di clienti da Kodak a Brother permetterebbe all’azienda, in crisi nera da qualche tempo, di riemergere dalle proprie ceneri e a Brother Industries di potenziare il proprio impatto sul mercato, soprattutto per la parte delle imprese e dei servizi.

Antonio M. Perez, presidente e CEO di Kodak, ha commentato:

"Questa proposta di vendita rappresenta un altro importante passo nel cammino di emergenza di Kodak e ci porta più vicini alla realizzazione della nostra visione strategica per il futuro di Kodak. La vendita a Brother, nel caso dovesse avere la meglio, rappresenterebbe un'evoluzione eccellente per i clienti, i partner e gli impiegati della divisione Document Imaging".

Questa vendita fa parte del piano di risanamento finanziario che Kodak ha intrapreso già da qualche mese e che ha come obiettivo finale l’uscita definitiva dal regime di amministrazione controllata secondo la normativa prevista dal Chapter 11. I 210 milioni di dollari si vanno a sommare ai 525 milioni di dollari incassati da Kodak qualche mese fa per la vendita di alcuni ambiti brevetti ai due consorzi Intellectual Ventures e RPX Corporation che tra gli acquirenti vantano nomi del calibro di Apple, Fujifilm, Google, HTC, LG, Microsoft e Samsung.

Foto | Getty Images
Fonte | milanofinanza.it

  • shares
  • Mail