Shoot4Planet - “chiamata alle armi fotografiche” per l'EarthDay 2013

Aspettando l'EarthDay 2013 siete tutti invitati ad approfittare di Shoot4Planet, la “chiamata alle armi fotografiche”, per raccontare, preservare, tutelare e difendere il nostro pianeta. Una chiamata 'social' per dire "io ci tengo".

Dal 22 Aprile 1970, ogni anno per il mondo intero, La Giornata della Terra, riunisce chi ama, rispetta, cura e preserva la Terra, ogni giorno, con piccoli e grandi gesti. Aspettando Earth Day 2013, Earth Day Italia insieme a Shoot4Change lanciano Shoot4Planet, la “chiamata alle armi fotografiche” per realizzare un racconto collettivo di immagini per la Giornata Mondiale della Terra.

Una chiamata che parte dall’organizzazione no profit Shoot 4 Change (S4C), specializzata nel raccontare storie 'che vanno raccontate' e sostenere una forma di volontariato fotografico sociale in grado di dare voce e visibilità a chi non ne ha. Un'organizzazione specializzata in piccoli gesti e tante iniziative per cambiano il mondo e lo sguardo, una foto per volta.

Ovviamente siete tutti inviatati a partecipare, fotografi professionisti e aspiranti tali alle prime armi, appassionati o dilettanti a vita (per scelta), con le immagini e le storie che raccontano come trattiamo il nostro pianeta. On line trovate già i primi contributi che arrivano dall'Italia, dal Messico, dagli USAm compresa questa

One Planet only, we have. Good care of it must we have” (Yoda for Shoot4Planet) ... e che lo 'sforzo' sia con voi...

Per partecipare c'è tempo fino alla fine del Giorno della Terra 2013. Basta caricare le proprie foto sui social media (facebook, youtube, twitter, instagram) taggandolo con gli hashtag: #shoot4planet, #earthdayitalia e #iearth, oppure direttamente sul sito di Earth Day Italia e/o su quello di Shoot4Change con gli hashtag: #shoot4planet e #iearth”.

UNA NUOVA CHIAMATA ALLE ARMI FOTOGRAFICHE. PER IL NOSTRO PIANETA
(detta così suona pretenziosa, eppure….)

La Terra, la sua conservazione, il suo rispetto e la sua valorizzazione sono macro temi, grandi storie.

A S4C piace raccontare – lo sapete – invece le piccole storie, quelle che cambiano davvero il mondo. Quelle che magari nessuno considera perché sembra che non facciano la differenza. E invece la fanno, perché compongono un mosaico enorme.

E’ per questo che ci imbarchiamo in questa avventura con Earth Day, perché la Terra la si rispetta, ama, osserva e preserva ogni giorno, con piccoli, piccolissimi gesti.

Raccontarli rende giustizia a chi li compie in silenzio;

Raccontarli può innescare un processo di emulazione creativa;

Raccontarli può dimostrare che si può fare. Che si può cambiare con piccoli gesti;

Raccontarli può far sorridere. O magari incazzare, se si tratta di mostrare gli scempi e gli atti di violenza contro la Terra

Raccontarli, comunque, non rende indifferenti.

S4C vuole esserci. E farà la sua parte, in vista del grando evento del 22 aprile in concomitanza mondiale, lanciando una “chiamata alle armi fotografiche” e di racconto collettivo anche grazie agli amici della startup SeeJay, che consente di gestire e pubblicare tutti i contenuti generati dai propri utenti e quelli condivisi sui maggiori social network.

Raccontarli, a modo di S4C, con la crowdphotography vuol dire consentire a tutti di dire “Io ci tengo” e vi racconto il mio pezzetto di storia.

Sarà un mosaico colorato. Una bella storia.

Una di quelle che vale la pena di raccontare.

Insieme.


Le foto faranno parte delle gallerie sui siti Earth Day Italia e Shoot4Change, e in un video virale da far circolare in rete, per raccontare come trattiamo la nostra terra, tutti insieme.

Via | Facebook

  • shares
  • Mail