I paesaggi di Michael Levin

WATCH_TOWER_2007

L’acqua, elemento dominante tanto della crosta terrestre quanto della nostra esistenza, sembra esserlo anche della fotografia paesaggistica di Michael Levin. Immense distese d’acqua plasmate dalla luce, che forniscono equilibrio simmetrico agli altri elementi del paesaggio, surreale, incredibilmente intrigante, quasi misterioso, debitore delle suggestioni paesaggistiche di Michael Kenna e di Hiroshimi Sigimoto, quanto dell’espressionismo astratto di Mark Rothko.

Mondi quasi astratti, in bianco e nero, emersi o sommersi dalle acque, ma anche proiettati in ordinate geometrie paesaggistiche, apparentemente deserte anche se tradiscono la presenza umana con strade, percorsi e pontili che attraversano il panorama, sono i paesaggi ‘realizzati’ dal fotografo canadese, molto apprezzati, esibiti, premiati e recentemente anche raccolti nel libro Zebrato, edito da Dewi Lewis Publishing (UK).

Michael Levin Gallery
SUNRISE_EAT SEA_2008 STORM_CLOUDS_2004 ELLIPSE_2009 ZEBRATO_book

  • shares
  • Mail