Photissima Art Fair, una fiera e un festival culturale a due passi dalla Biennale di Venezia

Just Another Exhibition per la fiera fotografica il cui inizio coincide con la Biennale di Venezia.

Nuovi spazi per la fotografia contemporanea al Centro Culturale Candiani di Mestre, in una coincidenza di coordinate che si incrociano con il VEGA Parco Scientifico Tecnologico (il biglietto d’ingresso al Candiani consente l’accesso alla parte fieristica nell’Area VEGA alla tariffa ridottissima di € 7) e la vicina Biennale di Venezia. Alle 18.30 di domani, mercoledì 29 maggio 2013 e fino al 2 giugno 2013 si prono le porte del Photissima Art Fair. Seconda edizione a distanza di pochi mesi, non da tutti sicuramente, un segno forte come anche l'ardire di presentarsi in contemporanea con la mitica Biennale, una presunzione a dire il vero ben attutita dalla partnership con il Comune di Venezia e l’Accademia di Belle Arti e i patrocini della Regione Veneto e della Provincia di Venezia; e sostenuta anche dalla natura duplice dell'evento animato da una:

doppia matrice: fieristica, dedicata ad un pubblico più consapevole delle dinamiche del settore, e culturale, con un festival apprezzato da una platea ampia e variegata di giovani, famiglie, appassionati, curiosi.

Perché intorno al consueto trantran di stand, gallerie e affini, la grande novità di questo secondo appuntamento consiste nella presentazione di alcune personali dedicate alla presentazione di una selezione artisti mid-career scelti dal comitato scientifico composto da: Guido Cecere, docente di Fotografia all’Accademia di Belle Arti di Venezia, Riccardo Costantini, Riccardo Costantini Contemporary – Torino, Živa Kraus, Ikona Gallery - Venezia, Vittorio Pavan, Archivio Cameraphoto Epoche – Venezia, Sabrina Raffaghello, Biennale VideoFotografiaContemporanea di Alessandria.

Photissima Festival


Perché la vera curiosità è il Photissima Festival, iniziato il 21 maggio per concludersi il 10 giugno, un sentiero che completa il un programma di incontri su proprietà intellettuale, collezionismo contemporaneo, autori di punta...etc e workshop sulla stampa fine art, già presentato dal salone. Tra un’ampia retrospettiva su Fulvio Roiter e una collettiva di lavori degli studenti dell'Accademia di Belle Arti di Venezia, affiancati a quelli dei grandi nomi della fotografia italiana come Nino Migliori e Mario Cresci, intitolata “Vedere Meglio” e costruita a cura di Guido Cecere intorno al tema dell'occhiale e delle diverse intensità dello sguardo.

Immagini di Francesca Ardito, Aqua Aura, HOLE, 2012, Stampa digitale su carta cotone Hahnemühle, Cm. 50x50, courtesy Galleria Bianca Maria Rizzi & Matthias Ritter; Andrea Quaglino, Mistral ad Arles 3 2006 fotografia digitale stampata su tessuto cm 72x152, courtesy Satura Art Gallery.

Via | photissima.it

  • shares
  • Mail