Concorso truccato da due studenti


Ogni anno la rivista Paris Match che dedica ampio spazio alla fotografia organizza il concorso ‘Grand Prix Paris Match du Photoreportage’.

Guillaume Chauvin e Rémi Hubert hanno vinto quest'anno con un reportage sulle difficili condizioni di vita degli studenti più poveri che frequentano l'università di Strasburgo. Le immagini mostravano gli universitari prostituirsi per pagarsi gli studi od i seminterrati dove vivevano.

In realtà le immagini sono state tutte scattate ad arte con un intento caricaturale, affermano i due vincitori.

Il premio in denaro è stato ritirato e sarà aggiunto a quello del prossimo anno. Un esempio di scarsa serietà da parte della giuria che non ha fatto verifiche prima di assegnare il premio.

Chissà se è già successo anche da noi senza che nessuno se ne accorgesse? In fondo il mondo del giornalismo italiano è composto anche da elementi in grado di partorire capolavori come Terremoto in Abruzzo, il giornalismo italiano o I fotomontaggi di cronaca de Il Giornale.

Via | BjpOnline

  • shares
  • Mail