Zoom, le tendenze della fotografia

zoomZoom non è una rivista come le altre. Già da come si presenta si capisce che non è la solita rivista di fotografia. Il formato è grande, la copertina è spessa, lucida, liscia. Non ci sono titoli o titoloni degli articoli presenti, solo una bella fotografia di sfondo.

Non è una rivista che punta al grande pubblico, questo si capisce. Ha un'aria intellettuale, quasi cult. I pezzi al suo interno - parallelamente in inglese ed in italiano - indagano sulle tendenze artistiche in atto a livello internazionale, esplorando il mondo della fotografia attraverso l'operato di bravissimi fotografi di tutto il mondo.

E' una rivista che non consiglierei come "prima" rivista, visto che non contiene alcun aggiornamento sui nuovi prodotti o alcun pezzo tecnico nel senso stretto del termine. Certo, oggi le riviste non sono l'unica fonte d'informazione (e per recensioni e news c'è internet), alcuni potrebbero non essere interessati alle ultime novità del mercato... ma queste sono ovviamente scelte personali.

Nel numero di Maggio/Giugno troverete le fotografie più belle del World Press Photo e la retrospective su Jeff Wall, oltre a pezzi molto densi su Mark Osterman, Anthony Redpath, Candida Hofer, Stephen Graham, Elaine Ling, Hugo Tillman, Otolith Group, Mirko Rotondi.

La rivista è nelle edicole ogni due mesi al prezzo di 5,50 euro.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: