Poca trasparenza su Flickr, il caso Rebekka

Flickr Rebekka GuðleifsdóttirLa ragazza che vedete qui accanto nella foto si chiama Rebekka Guðleifsdóttir. Per capire che si tratta di una talentuosa fotografa basta dare un'occhiata alla sua pagina su Flickr (e per capire che è islandese basta leggere il suo nome...). Proprio Flickr è finito al centro di una polemica infiammata qualche settimana fa: molte delle foto di Rebekka presenti sul suo account sono state rubate e rivendute da una galleria online.

Niente di nuovo, direte voi. La polemica infatti non riguarda tanto l'evidente atto illecito della galleria, del resto non isolato, ma il fatto che Flickr abbia in qualche modo cercato di mettere a tacere il polverone, eliminando di fatto ogni commenti di Rebekka riguardo l'avvenuto furto (in cui tra l'altro si scagliava contro la galleria, non contro Flickr!). Bisogna però aggiungere che uno dei cofondatori di Flickr - Stuart Butterfield - ha poi subito ammesso e spiegato l'errore, porgendo poi le scuse alla doppiamente tradita Rebekka.

Ritiriamo fuori questo caso per accendere una discussione su tutto questo. Proprio qualche ora fa avevamo incoronato Flickr re incontrastato dei servizi di photsharing... Non dovremo per caso pentircene? Qualcuno di voi ha qualcosa da lamentare riguardo la trasparenza del grande portale fotografico di Yahoo?

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: