Massimiliano Salvi: sensualità di Sardegna

Massimiliano Salvi

Oggi ho deciso di salpare "virtualmente" per la Sardegna. Il protagonista di questa intervista è infatti Massimiliano Salvi, 29 anni; le sue fotografie profumano di Sardegna e hanno i colori della sua terra anche se ormai è trapiantato da diverso tempo nei pressi di Reggio Emilia. I suoi ritratti sono semplici, freschi e mai volgari; le sue modelle sempre tremendamente "pulite", se mi permettete l'espressione.

Massimiliano, perché la fotografia?
Non c'è un perché preciso, posso dire che mi ci sono avvicinato grazie a mio padre che è un grande appassionato e che mi ha "iniziato al mestiere", poi il resto l'ha fatto la passione.

Qual è il tuo rapporto con le modelle che fotografi?
Ottimo credo, poi se mi odiano e non me lo dicono non lo so! Scherzi a parte con loro ho sempre avuto un buonissimo rapporto che secondo me è alla base della buona riuscita del servizio fotografico, certo ci possono essere delle differenze di vedute magari per una posa magari per un vestito e quant'altro, però da questi chiamiamoli conflitti l'importante è che nasca sempre qualcosa di buono.

Hai mai avuto momenti di imbarazzo?
Momenti di imbarazzo... fammi pensare... no mai. L'imbarazzo ci può essere da parte della modella all'inizio, questo è più normale, ma poi si pensa solo a lavorare insieme e a costruire delle belle immagini.

Che tipo di attrezzatura usi?
Per adesso utilizzo ancora il vecchio metodo chimico... pellicola e macchine analogiche; questo non significa una non apertura al digitale anzi lo trovo molto più versatile e comodo e poi con le macchine professionali che ci sono ora non si vede differenza; per me il passaggio è solo questione di tempo :)

Quanto e come lavori le foto in postproduzione?
Non le lavoro tanto anche perché a me piace mantenere un effetto abbastanza naturale sulla modella, questione di stile non di "etica fotografica" ci tengo a precisarlo; in pratica per me è come avere un bravo truccatore e non un chirurgo (come capita di vedere) a portata di tavoletta grafica, però ognuno è libero di lavorare come meglio crede quindi nessuna critica da parte mia.

Massimiliano Salvi
Massimiliano Salvi
Massimiliano Salvi
Massimiliano Salvi
Massimiliano Salvi
Massimiliano Salvi

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: