Ethnic Minorities from Burma on the Run di Brennan O'Connor

A boy participates in the 59th annual Revolution Day at Karen National Liberation Army headquarters in KNU (Karen National Unity)

Sensibile alle comunità e agli individui relegati ai margini della società e presidente della cooperativa di fotoreporter canadese Nomad, Brennan O'Connor è al momento impegnato a documentare la situazione dei ‘rifugiati’ birmani appartenenti a minoranze etniche come i Karen, nel sud-est asiatico e in Canada.

Con un bianco e nero che catapulta volti e panorami fuori dal tempo, Ethnic Minorities from Burma on the Run si concentra sull’esodo di un popolo costretto con la forza ad abbandonare il proprio paese, i propri cari, e a vagare in cerca di un reinserimento che l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) ha definito di proporzioni senza precedenti.

Un argomento delicato che non rischia neanche di sfiorare molti di noi ma sul quale credo sia istruttivo riflettere, grazie anche alle immagini di O'Connor, così lontane dalla nostra realtà eppure così vicine ad emozioni che siamo in grado di condividere. Come vi sentireste se per qualcosa che in molti casi neanche capite, foste costretti a lasciare tutto, magari anche il nonno che non conoscerete mai, come probabilmente accadrà al bambino nell'auto?

Ethnic Minorities from Burma on the Run di Brennan O'Connor
A Karen grandfather (left) says goodbye to his eight-month old nephew before traveling to Hamilton from Toronto to visit relatives A man walks to his home in Loi Tai Leng, Shan State Army headquarters, Myanmar Hundreds of Shan civilians risked their lives to attend Children\'s Day at Shan State Army camp, Loi Tai Leng Naw, (left) 4, plays with Shan State Army Captain Sai Pong\'s (right) wooden gun at Loi Tai Leng in Myanmar

  • shares
  • Mail