Fujifilm finepix A920 e Z10fd

FinePix Z10fd

Con la presentazione della FinePix A920 e della FinePix Z10fd completiamo le novità di catalogo della Fujifilm.

Le due fotocamere si rivolgono essenzialmente ad un pubblico che ricerca in una fotocamera semplicità di utilizzo a scapito delle impostazioni manuali.

La FinePix A920 andrà ad occupare la posizione di leader della serie A che rappresenta la fascia di ingresso tra le fotocamere della Fujifilm. La A920 rappresenta sicuramente la fotocamera ideale per chi ha intenzione di fare foto ricordo, senza stare a pensare ai vari settagli, infatti dispone di 14 scene preimpostate che consentono di scattare ottime foto in qualsiasi situazione ambientale.

Un ampio schermo da 2.7” con trattamento antiriflesso e un sensore super CCD da 9.0 Mpixel capace di una sensibilità di 800 iso rappresentano le caratteristiche di maggior spicco della nuova nata della casa nipponica.

La Z10fd va invece a rinfoltire la ristretta serie Z, serie caratterizzata oltre che dalle eccellenti caratteristiche fotografiche anche da uno stile elegante e giovanile al tempo stesso.

La Z10fd è equipaggiata con un sensore da 7.2 Mpixel capace di una sensibilità fino a 1600iso, e dal sistema Face Detection già visto in altri modelli della stessa marca. In questo caso però il Face Detection viene affiancato al sistema di rimozione automatica degli occhi rossi, che basandosi sul riconoscimento facciale identifica gli occhi e elimina l’antiestetico difetto.

Essendo anche la Z10fd una punta e scatta non potevano mancare le scene preimpostate che in questo caso sono ben 15, tra le quali spicca la Auction Mode, un interessante funzione che consente di inserire più fotogrammi su un'unica immagine, semplificando il caricamento delle immagini sui sito di e-commerce.

Osservando le caratteristiche delle due fotocamere si può notare come sulla A920 sarebbe stato più utile per l’utilizzo quotidiano inserire un sensore con meno numeri, e dotare la fotocamera del Face Detection, magari anche non dell’ultima versione, mentre sulla Z10fd non sarebbe stato male avere il sistema di stabilizzazione di immagine.

L’immagine della Z10fd è stata presa da dcresource

  • shares
  • Mail