Custodie subacquee: l'esperienza di Giovanna

Custodia Subacquea per DSC-W7Dopo il suo commento sul post dedicato alla Premier DW-6065 ho chiesto a Giovanna di raccontarci la sua esperienza con la custodia subacquea per la Sony DSC-W7 e di farci vedere qualche immagine scattata in acqua. Giovanna ha risposto con entusiasmo alla mia richiesta; penso che le sue idee e le sue foto possano tornare utili a chi vuole avvicinarsi alla fotografia in mare. Mi raccomando, dopo aver letto l'articolo, non dimenticatevi di fare un salto su Oculus, il photoblog di Giovanna.

La mia passione per la fotografia e quella per il mare, nonché la voglia di sperimentare, mi hanno portata a comprare la custodia subacquea per la mia fotocamera compatta Sony DSC-W7. Essendo quest'ultima un modello ormai fuori produzione, ho dovuto cercare un po' in vari negozi online prima di trovare la custodia originale e compatibile (ogni fotocamera ha categoricamente la sua), ma alla fine ce l'ho fatta. E' vero, mi è costata un bel po', il prezzo di listino era di € 289,00, io l'ho presa € 210,00 comprese spese di spedizione, ma l'ho desiderata così tanto che alla fine ho ceduto al prezzo effettivamente esoso. Potevo scegliere direttamente una compatta subacquea e spendere addirittura la metà, ma volevo assolutamente poter sfruttare tutte le funzionalità e la qualità che la mia ottima Dsc-w7 mi offre, e devo dire che non c'è proprio paragone con le prime, solitamente scarne da questo punto di vista (sempre che non si vada sul professionale, e allora altro che 200 euro). Le custodie subacquee, resistenti anche a buone profondità (40 m quella di cui ho parlato fin'ora), hanno solo bisogno di un po' di regolare manutenzione per quel che riguarda la guarnizione tiroidale (che poi è quella che garantisce la vera e propria impermeabilità)! Si tratta di una strisciolina di gomma che non deve essere assolutamente intaccata, graffiata, non deve presentare tagli o irregolarità e che và cosparsa con un apposito grasso (solitamente c'è n'è sempre un tubetto in dotazione) prima di ogni immersione. Considerate che la sottoscritta non è per nulla una provetta nuotatrice (anzi) e che quindi le foto sono state fatte a bassissime profondità, ma chi non si confonde troppo con un po' più di acqua, può sicuramente trovare soggetti e condizioni migliori. E considerando che il flash continua ad essere perfettamente funzionante, non c'è nemmeno il pericolo di foto troppo scure. :)



Foto di Giovanna Licata con Sony DSC-W7
Foto di Giovanna Licata con Sony DSC-W7
Foto di Giovanna Licata con Sony DSC-W7
Foto di Giovanna Licata con Sony DSC-W7
Foto di Giovanna Licata con Sony DSC-W7
Foto di Giovanna Licata con Sony DSC-W7
Foto di Giovanna Licata con Sony DSC-W7
Foto di Giovanna Licata con Sony DSC-W7
Foto di Giovanna Licata con Sony DSC-W7
Foto di Giovanna Licata con Sony DSC-W7
Foto di Giovanna Licata con Sony DSC-W7
  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: