Gianni Berengo Gardin – Storie di un Fotografo a Milano

Gianni Berengo Gardin – Storie di un Fotografo si arricchisce di nuove foto per la mostra al Palazzo Reale Milano, dal 14 giugno all'8 settembre 2013.

Gianni Berengo Gardin, Milano, 1968

Lasciata la Casa dei Tre Oci in vaporetto e la piazza veneziana con un battito d'ali, il viaggio con Gianni Berengo Gardin, Storie di un Fotografo si prepara a portare volti, vicoli e storie 'urbane' al Palazzo Reale di Milano.

Gianni Berengo Gardin, Milano, 1959

Una nuova tappa della mostra, arricchita con 40 fotografie dedicate alla città meneghina, che lo adottato e insignito con L'Ambrogio d'oro nel 2012, dalla piazza sessantottina all'ombra delle del Duomo alle strade vigilate, popolate dalle piccole auto che stanno per tagliare il traguardo degli anni sessanta, e i messaggi pubbblicitari che già affollavano gli anni settanta.

Gianni Berengo Gardin, Milano, 1971

La retrospettiva più ricca di Gianni Berengo Gardin, con 180 immagini e nuove fotografie, che tornano ad esplorare le drammatiche condizioni dei manicomi italiani, con la storica inchiesta realizzata su commissione di Basaglia, e nei tre campi nomadi dove il fotografo ha vissuto per realizzare il reportage sul lavoro che ha finito per coglierne gli aspetti più elevati della cultura.


"gli zingari sono sempre prevenuti nei confronti della macchina fotografica proprio perché, solitamente, si fotografa il lato negativo della realtà … per me è stato difficile entrare in questo mondo, ma quel che mi resta da questo reportage è la generosità, la poesia e la musica".

Un viaggio da Venezia a Milano, dentro le case e i campi nomadi degli Zingari, nei manicomi di Morire di classe, e a Lavoro, tra Figura ambientata, Religiosità e Baci, raccolto in oltre cento immagini in bicromia e contributi, nelle pagine del catalogo edito da Marsilio Editori e curato da Denis Curti.

Un viaggio da sfogliare, che attraverso il contributo di Denis Curti (Storie di un fotografo) racconta l’attività del fotografo veneziano che usa «la macchina fotografica al posto della penna, la vista invece della parola e scrive con il semplice fotografare».

Berengo Gardin dice di dover tutto alle sue macchine fotografiche, soprattutto la sua Leica, vera e fedele compagna di vita, ed è proprio Leica ad organizzare visite guidate d’eccezione alla mostra, con Gianni Berengo Gardin e Denis Curti.

La mostra curata da Denis Curti, promossa dal Comune di Milano – Cultura, e prodotta da Palazzo Reale, Civita Tre Venezie e Fondazione Forma per la Fotografia, resterà al Palazzo Reale di (Piazza Duomo 12) Milano, dal 14 giugno all'8 settembre 2013, dopo la presentazione del 13, con Denis Curti e Gianni Berengo Gardin, Filippo Del Corno e Domenico Piraina.

Foto | Gianni Berengo Gardin, Storie di un Fotografo © Gianni Berengo Gardin/Contrasto
Via | Mostra Berengo Gardin

  • shares
  • Mail