Corviale di Daniele Lanci

Corviale

Come tutte le metropoli, Roma è una città tentacolare, sorprendente e piena di contraddizioni. Sfumature presenti anche nelle cartoline turistiche, che diventano protagoniste dei reportage dedicati alla periferia, meno trasfigurati dal ‘belletto’ del quale beneficia il centro storico.

Mi riferisco a reportage che si prestano a tante letture, realizzati in quartieri di cemento armato che si stagliano al cielo con le loro geometrie sghembe e le logiche sbilenche, nei quali degrado e fatiscenza entrano in simbiosi con il paesaggio e le esistenze.

Quartieri con storie antiche come Corviale o meglio “Nuovo Corviale”, conosciuto dai romani come il “Serpentone” a causa del gigantesco edificio costruito lungo la via Portuense, che rimarrà ai posteri come uno dei peggiori esperimenti falliti e incompiuti di urbanistica italiana, ed è il protagonista delle immagini di questa gallery.

Corviale
Corviale Corviale Corviale Corviale

Fotografie in bianco e nero che entrano dentro un quartiere che vive di ombre, pieno di cunicoli e angoli bui, come l’esistenza di chi lo vive e attraversa tutti i giorni, realizzate da Daniele Lanci, giovane fotografo del quale abbiamo già avuto modi di apprezzare il reportage realizzato in Abruzzo dopo il terremoto.

Nell’eclettico portfolio di Daniele Lanci avrete modo di dare una sbirciata a tante sfumature di Roma, dal mix multietnico che popola il quartiere Esquilino e Piazza Vittorio, a quello umano che che attraversa ogni domenica il mercato delle pulci di Porta Portese, insieme a molto altro che merita uno sguardo.

Corviale Corviale Corviale Corviale

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: