Le foto del World Press Photo in mostra a Milano dal 9 maggio


Come già capitato in passato, alla Galleria Carla Sozzani (C.so Como 10) arrivano dal prossimo week-end le immagini premiate all’ultimo World Press Photo 2010. Una mostra di alcune delle immagini più significative ed eloquenti tra quelle catturate dai fotografi di tutto il mondo in giro per il pianeta.

Un'esibizione che toccherà quaranta nazioni e cento città. Una curiosità: le foto viaggiano accompagnate da un supervisore, che controlla che nessuno degli spazi espositivi che ospitano le immagini ne censuri o non ne esponga qualcuna per via della sua eventuale crudezza.

La mostra, che si inaugura il pomeriggio dell'8 maggio a Milano e che si concluderà il 6 giugno, presenterà al pubblico le immagini che hanno vinto nelle dieci categorie tematiche del “concorso”. Tra cui la più importante, è quasi scontato dirlo, è quella di foto dell’anno.

Vincitore in questa categoria è stato il napoletano Pietro Masturzo con una foto scattata a Teheran nella notte seguente alla rielezione di Ahmajnejhad. Una foto (quella che trovate sotto il titolo) che documenta la ribellione - che "vive e opera" nascostamente, di notte, sui tetti ma, appunto, comunque "vive e opera" – contro il regime iraniano. Da sabato avrete la possibilità di vederla più da vicino. Per il momento godetevi questa breve galleria di alcune delle foto vincitrici.

World Press Photo a Milano 1/4
World Press Photo a Milano 2/4
World Press Photo a Milano 3/4
World Press Photo a Milano 4/4

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: