Io come mia madre, il portfolio di Ugne Henriko

Ecco il bellissimo portfolio "Mother e Daughter" di Ugne Henriko


La fotografia ci permette di esplorare mondi nuovi, dentro e fuori noi stessi. Se da un lato è bello girare per il mondo e trovare nuovi orizzonti, nuovi colori, sfumature e sguardi, dall’altro è altrettanto bello anche guardare dentro noi stessi, si può fare con i selfportrait, ma anche in modo un po’ più intimo, usando metafore visive. Oggi vi presento un bellissimo progetto realizzato da Ugne Henriko, una fotografa inglese che ha deciso di entrare in contatto con sua madre attraverso le fotografie.

Ugne Henriko ha creato un lavoro che si intitola “Mother e Daughter” e cioè madre e figlia, la figlia come la madre, stessi abiti, stesse pose e stesse espressioni, due immagini simili e diverse disposte in modo speculare. Un lavoro intimo e suggestivo, in bianconero, gli scatti che compongono il lavoro sono delle immagini composte da una foto a sinistra in cui c’è la madre e che risale al 1975, ed una a destra che ritrae Ugne Henrik, ben 37 anni dopo il primo scatto.

La somiglianza tra madre e figlia è davvero impressionante ma è molto bella anche l’atmosfera, malinconica e delicata, in questo caso è stata bravissima la fotografa a creare queste sensazioni.

“This project explores a relationship between my mother and me. Through genetic and characteristic similarities I am trying to look into the general idea of being a copy of somebody else. To achieve this I have recreated my mother’s old photographs with myself in them, as a reflection of her. My aim is not only to show how much we look alike: I am trying to observe what is similar and what is different between two generations. All of the images on the left side are my mother’s, taken approximately in 1975 and images on the right side are photographs of me taken 37 years later”.

Potete ammirare il progetto completo sul sito di Ugne Henriko.

Foto | Ugne Henriko
Fonte | repubblica

  • shares
  • Mail