Pompei ed Ercolano, gli scavi su Google Street View

Una passeggiata digitale nella storia, grazie alle foto che compongono la versione Google Street View dell'importante sito archeologico in provincia di Napoli.

Ritornare proprio oggi, durante l'anniversario del 24 agosto del 79 d.C., durante la la giornata che fu in tempi lontani, testimone della distruzione di buona parte del florido litorale napoletano, comprese le perle di Ercolano e Pompei, alle immagini mai dimenticate per invitarvi a visitarle, anche solo attraverso la versione virtuale presente su Google Maps Street View, può sembrare ironico, ed invece risponde ad una precisa logica, quella che in fondo ci ricorda che, se tale evento catastrofico non avesse sepolto le città, fissandole nel loro splendore, non si sarebbero molto probabilmente conservate cosi' bene da giungere ai giorni nostri, nella loro forma odierna.
Ed è così che possiamo permetterci di passeggiare tra quelle strade che furono testimoni di miserie e grandezze della vita quotidiana di quasi due millenni fa. Pietre del sito archeologico "Pompei - Ercolano - Torre Annunziata" (inserito nella lista dei Patrimoni dell'UNESCO dal 1997) segnate dal passaggio dei carri, I cui solchi sul terreno sono ancora visibili, soglie di taverne e lupanari frequentatissimi, come si può intuire dalla consunzione dei massi che facevano da zerbini, ma anche dimore incantevoli, resti di templi, di fori e di teatri, nei quali andava in scena ogni giorno la devozione, il culto, la condivisione, i mercati, l'amministrazione della giustizia, la politica e anche quei piaceri che rendevano l'esistenza più dolce anche alle pendici del monte "sputatore di fuoco" del quale si era tragicamente persa la memoria.
E oggi, mentre ricorre l'anniversario di quelle ore nefaste che consegnarono Pompei ed Ercolano alla storia, ci concediamo di gironzolare virtualmente alla ricerca delle vigne che a quanto pare producono ancora dell'ottimo vino, tra colonne e belle foto, che restituiscono, a patto di chiudere gli occhi per qualche intenso attimo, il brulicare dell'epoca.

Via | maps.google.fr/intl/fr/help/maps/streetview

  • shares
  • Mail