FotograficaMente, tra fotografia e narrazione alla Fondazione Bottari Lattes

FotograficaMente della Fondazione Bottari Lattes, più di due mesi per analizzare il legame tra fotografia e narrazione.

FotograficaMente alla Fondazione Bottari Lattes, visual

FotograficaMente, un titolo che la dice lunga, lasciando presagire il vortice di incontri, scontri, scambi e parallelismi che andrà in scena presso la Fondazione Bottari Lattes di Monforte d’Alba (Cn) fino al 17 novembre 2013. Tanti pezzetti di un unico puzzle che si pone l'ambizioso obiettivo di tessere alcuni fili della fitta tela di continui rimandi che compone il dialogo tra filosofia e narrazione il cui culmine è proprio la mostra ad ingresso gratuito (visitabile anche sabato e domenica, ore 14.30-18.30) “Fotografia e Narrazione: dalla Cronaca alla Letteratura” (21 settembre – 17 novembre), che include gli scatti in bianco e nero di Uliano Lucas, carichi di partecipazione sociale (“Racconti di Fotogiornalismo”), e la collettiva “Fotografia & Scrittura” (con scatti di Federico Massimiliano Mozzano, Daewong Kim, Laura Lamanda, Michela Bernasconi, Maddalena Migliore), per presentare al pubblico i diversi possibili percorsi che legano immagini e parole, secondo un percorso già annunciato in Langa qualche mese fa.

FotograficaMente alla Fondazione Bottari Lattes, ©Michela Bernasconi, Nausica a livelli chiusi

Un'iniziativa ideata e curata da Daniela Trunfio, che ne illustra le indubbie potenzialità riflessive:

Nel nostro quotidiano – spiega la curatrice – la produzione e la circolazione delle immagini hanno raggiunto velocità a volte eccessive, minando e modificando il significato di Fotografia e la pratica stessa del fotografare. FotograficaMente vuole essere, nelle sue diverse declinazioni, una sorta di “stop frame”, un momento di sospensione e di riflessione attorno alla fotografia, in favore di un recupero della lentezza e della progettualità.

Due poli per ritrovare i “Racconti di Fotogiornalismo” del fotoreporter freelance Uliano Lucas, che ha descritto con le sue fotografie fissando alcune delle una delle pietre miliari della storia del nostro Paese, ripresa nel tempo con lo spirito di chi ritorna:

...più volte sui “luoghi del delitto” per vederne gli sviluppi: così si può parlare di vere e proprie “narrazioni per immagini”.

Un sentiero articolato in quattro “stazioni” che attraversa alcuni tra i più interessanti racconti scritti dal grande reporter e studioso di fotografia:


  • Al bar il posto delle fragole: una serie di ritratti che Uliano Lucas ha scattato al tavolino di un bar nell’ex ospedale psichiatrico a Trieste nel 1987 a pazienti, medici, operatori e visitatori;

  • Scritto sull’acqua: realizzato nel 2007 e pubblicato in un libro con un lungo racconto letterario di Annalisa Vandelli, il reportage racconta la vita delle popolazioni seminomadi del Borana, stato etiope segnato dalla cronica carenza idrica;

  • Una città chiamata Milano: spazi urbani, vita, costumi e società, dagli anni Novanta a oggi. È lo sguardo di Lucas sulla sua città;

  • Il servizio militare (1967): la fotografia come documento del passato.

E poi, solo apparentemente in secondo piano, “Fotografia & Scrittura”, riunione di diversi sguardi:

Alcune fra le più interessanti proposte della fotografia contemporanea analizzano il rapporto tra Fotografia e Scrittura. Fra questi, i vincitori del Concorso OpenPics, realizzato da Imaginarium e premiato al Salone Internazionale del Libro 2013: Federico Massimiliano Mozzano con la sua attualissima interpretazione di “Gorky Park”, vincitore della sezione Autori Italia, e Daewong Kim (Corea) con “Seta”, vincitore della sezione Autori Mondo. Seguono: Laura Lamanda con l’installazione di “Aeroracconto di un amore fatale”; Michela Bernasconi e “Uscite dall’Ombra”; Maddalena Migliore con il fotoracconto “Stultifera Navis”.

FotograficaMente alla Fondazione Bottari Lattes, ©Uliano Lucas, Al bar, Il posto delle fragole nell'ex ospedale psichiatrico, Trieste1988
FotograficaMente alla Fondazione Bottari Lattes
FotograficaMente alla Fondazione Bottari Lattes

Via | fondazionebottarilattes.it

  • shares
  • Mail