UNFRAMED by JR

UNFRAMED

Dopo gli ultimi spostamenti di Women are Heroes che hanno finito per tappezzare le pareti e le superfici di mezzo mondo, compreso il salto nella foresta per l’istallazione del video di Ain’t Got No (I Got Life) di Patrice, il dinamico e instancabile JR cambia soggetto ma non stile e obiettivo .. decontestualizzare le immagini per aprirle a linguaggi, sguardi e punti di vista totalmente diversi.

Il suo ultimo progetto UNFRAMED, co-prodotto dal Musée de l’Elysée e dal Festival Images, prende in prestito alcune immagini per portarle fuori dal museo, sulle facciate dei palazzi, tra i tetti, e sotto lo sguardo di tutti, e parte dalla piccola città svizzera di Vevey per fare il giro del mondo e raccontare tante storie differenti.

Pensate forse che la foto di Gilles Caron scattata nel 1969 in Irlanda del Nord ad un uomo che nasconde una pietra nel pugno alle sue spalle, o quella di Robert Capa scattata ai tiratori franchi tedeschi durante l'assediamento di Leipzig, apparse sulle pareti di una piccola città svizzera otterranno lo stesso effetto sui muri di una città europea o musulmana?

UNFRAMED
UNFRAMED UNFRAMED UNFRAMED UNFRAMED

Stessa cosa per “i giovani sacerdoti” di Mario Giacomelli sulla facciata di una chiesa o la prostituta di Helen Levitt sulla parete di una prigione, la Donna con i capelli lunghi di Man Ray sulla Saint Jean Tower e in generale per le 14 affissioni ‘senza cornice’ di UNFRAMED esposte in una mostra a cielo aperto, la cui durata dipenderà dalle condizioni metereologiche quanto dalle buone intenzioni dei passanti.

La prossima tappa del progetto, in corso di svolgimento, ha in serbo altrettante storie a Grottaglie in concomitanza con il FameFestival, on line il primo assaggio.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: