A Christiania con Charlotte Østervang

Christiania©Charlotte_�stervång

La cosa sorprendente di certe fotografie è che ti fanno scoprire mondi dei quali non sospettavi neanche l’esistenza, di certi ritratti è che tutto quello che non vedi te lo racconta uno sguardo, una ruga, un sorriso, una cicatrice ..

Charlotte Østervang è bravissima a fare entrambe le cose in un colpo solo, le sue storie nascono da ritratti singolari quanto le realtà che attraggono il suo sguardo danese, e sono ricche e intriganti come indagini antropologiche.

Cristiania non è solo una gallery di personaggi 'strambi' che vivono sopra le righe in un quartiere di Copenaghen, ma il ritratto di esistenze libere da condizionamenti che hanno scelto di vivere ed esprimersi nella società alternativa e autogovernata conosciuta come Città Libera di Christiania.

Cristiania
Cristiania Cristiania Cristiania Cristiania

Cristiania è un baluardo degli ideali hippy di libertà espressiva ed esistenza alternativa, fondato nel 1971 ai margini di Copenaghen e del governo danese, con una Pusher Street e uno status semi-legale, perduto in parte nel 2006 a causa delle continue pressioni delle autorità.

Per quattro anni la fotografa danese ha vissuto a stretto contatto con la comunità di Cristiania, realizzando 99 ritratti di una comunità singolare che contempla punk e giardinieri, ragazzine e artisti circensi .. ognuno con un interessante storia da raccontare e altrettante da suggerire, raccolti nel volume FRISTADEN Christiania 2004-2008 edito da Bastard Books e distribuito da Verve Books, e in una mostra allestita nel cuore di Copenhagen.

Dopo una bella passeggiata a Cristiania con Charlotte Østervang, se avete ancora voglia di esistenze singolari, provate a dare un’occhiata ai Portraits from Eastern Kentucky o alla storia di Sharon & Valery.

Cristiania Cristiania Cristiania Cristiania

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: