Toshio Shibata: paesaggi silenziosi in mostra a Parigi

Sottile atmosfera per i landscapes che hanno conquistato l'Europa.

Contemplando il silenzio dei paesaggi di Toshio Shibata si potrebbe ad un certo punto avvertire la sensazione che danno mille sonagli scossi dal vento. L'esplorazione fotografica intrapresa dal fotografo originario di Tokio, formatosi tra la locale università e l’Académie royale des Beaux-Arts di Gand (Belgio) è infatti un movimento complesso, che segue la direzione della natura per esplorare l'ampiezza estetica e concettuale dell'intervento umano. E' proprio attraverso i grandi interventi umani come dighe, ponti, autostrade, ritratti a mo' di componenti fondamentali e griglie geometriche del paesaggio, che si sviluppa un punto di vista ben ricollegabile a Shibata, e che caratterizza alcuni suoi scatti famosi come "Quintessence of Japan" del 1983. Foto gran formato, ispirate a grandi opere del genio civile, ma dal significato ben più intimamente connotato di quanto si potrebbe pensare:

Lo sguardo di Toshio Shibata resta neutro: le sue immagini non mettono l'uomo a confronto con la natura ma cercando piuttosto di rivelarne l'interazione. La fotografia di de Toshio Shibata rifiuta egualmente di limitare il suo oggetto alla descrizione di tali paesaggi. Eliminando sistematicamente il cielo e l'orizzonte dalle sue inquadrature manipola grazie al suo apparecchio fotografico la scala del paesaggio e crea delle immagini autonome. Se i titoli delle fotografie menzionano un luogo, le immagini non apportano nessuna informazione topografica. Toshio Shibata rifiuta di render conto delle metamorfosi del paesaggio.

Toshio Shibata | paesaggi silenziosi in mostra | Parigi, incontro del 9 ottobre 2013 a Le Bal
Attualmente esposto alla Galerie Polka di Parigi con una mostra incentrata proprio sul concetto di "Astrazione dello spazio", Shibata è stato anche di recente ospite del centro artistico Le BAL in un incontro tenutosi mercoledì scorso, il 9 ottobre 2013, alla presenza del curatore indipendente e specialista della fotografia giapponese Marc Feustel (autore del testo "Japon : un autoportrait, photographies 1945-1964") e di Jean-Kenta Gauthier della galerie Polka, in un appuntamento organizzato in concomitanza con la mostra parigina e dell'uscita del suo ultimo libro "Contacts". Una discussione incentrata sulle sue evoluzioni spalmate lungo tre decenni d'attività. I suoi cliché "isolati e piatti turbano la comprensione dello spazio", operando un corto-circuito che spiazza lo spettatore e lo de-localizza in una dimensione Dal bicolore alla transizione, fino all'abbandono del bianco e nero a favore del colore, il linguaggio espressivo di Shibata ha attraversato diverse fasi portandolo quasi alla soglia del collage.

Toshio Shibata | paesaggi silenziosi in mostra | Parigi, visual mostra Galerie Polka

Foto 2 e 4, incontro con Toshio Shibata a Le Bal, by Sara Rania.

Via | polkagalerie.com/photographes/128_Toshio_Shibata

  • shares
  • Mail