La mostra Klecksographie di Alessio Drago il 18 ottobre 2013 a Valverde

Il 18 ottobre 2013 alle 20 e 30 alla Galleria Fiaf del gruppo Fotografico Le Gru di Valverde sarà inaugurata la mostra Klecksographie di Alessio Drago.

La mostra Klecksographie di Alessio Drago

Sarà inaugurata il prossimo 18 ottobre 2013 alla Galleria Fiaf Le Gru di Valverde la mostra fotografica Klecksographie di Alessio Drago, un lavoro molto originale e particolare in cui la realtà viene stravolta in favore di un’idea precisa. Paesaggi, palazzi, cascate che perdono la loro essenza originale per trovarne un’altra.

Klecksographie è un’opera ispirata ai Test di Rorschach, tavole con macchie d’inchiostro speculari che si utilizzavano nella psicologia e nella psichiatria per cercare di interpretare i pensieri dei pazienti che mostravano squilibri psichici. Queste macchie di inchiostro si facevano mettendo su un foglio delle macchie di inchiostro, il foglio veniva piegato e infine aperto di nuovo, le macchie erano così identiche e speculari da tutti e due i lati.
La mostra Klecksographie di Alessio Drago
 Klecksographie di Alessio Drago
 Klecksographie
Alessio Drago
Alessio Drago partendo dal significato di Klecksographie ha cercato di usare la stessa cosa usando però paesaggi, palazzi, alberi e quello che normalmente ci circonda. Colpo d’occhio, creatività , maturità artistica e abilità in post produzione rendono questi scatti molto suggestivi e particolari, è bello vedere come la realtà si trasforma quasi del tutto, sembra di vedere draghi, robot, creature magiche, animali e piante mai visti prima.

La mostra Klecksographie di Alessio Drago sarà inaugurata venerdì 18 ottobre 2013 alle 20 e 30 alla galleria Fiaf del Gruppo Fotografico Le Gru di Valverde (Corso Vitt. Emanuele, 214) e rimarrà aperta fino all’8 novembre. Sarà presentata da Giuseppe Fichera, Presidente del Gruppo Fotografico Le Gru, da Santo Mongioì – Direttore Galleria FIAF, da Enzo Gabriele Leanza – Consigliere Nazionale FIAF e Pippo Pappalardo Docente e critico Fotografico. Si potrà visitare tutti i venerdì dalle 20,00 alle 22,00.

Foto | Alessio Drago

  • shares
  • Mail