Lou Reed e una Canon Eos 1D INFRARED ONLY tra le aree archeologiche in Calabria

Lou Reed tra gli scavi archeologici di Roccelletta di Borgia (Catanzaro) con la Canon Eos 1D infrared only.

Lou Reed e una Canon Eos 1D INFRARED ONLY tra le arecheologiche in Calabria

Il regista-attore Giancalo Cauterucio mi chiese di fare da guida a Laurie Anderson e Lou Reed in occasione del concerto svoltosi a Catanzaro il 10 novembre del 2008. Aveva bisogno di una persona che non facesse domande e che sapesse come muoversi. Logicamente accettai.

Arrivai insieme a Giampaolo Calabrese all’hotel dove alloggiavano e prendemmo un caffè mentre i due artisti facevano colazione. L’idea era di passare una giornata tranquilla in attesa del concerto che si sarebbe svolto la sera presso il Teatro Politeama. Decidemmo di andare a visitare gli scavi archeologici della Roccelletta siti nel limitrofo comune di Borgia.
La giornata era calda come quasi estiva ed il loro abbigliamento adeguato al clima.

Gli ulivi che facevano da contorno a ciò che restava di un passato glorioso creava un paesaggio che piaceva ai due turisti americani.

Lou usava una Canon Eos 1d che riportava la scritta “infrared only”, l’impugnò ed iniziò a scattare. Avevo letto da qualche parte che lo interessava la foto all’infrarosso e chiesi il perché. Lou mi guardò stupito e mi chiese da cosa avevo capito che stesse scattando quel tipo di foto. Gli feci notare la scritta sulla macchina, lui non l’aveva affatto vista. Chissà chi gli aveva dato quella macchina.

La mattinata proseguì girando tra le rovine. Chiesi di scattare qualche foto che li ritraesse in quel paesaggio ma mi dissero che preferivano di no, avevo fatto una domanda stupida ed evitai di fare altri errori simili. Il rispetto della loro privacy in quel momento era fondamentale.

Mangiammo in un ristorante calamari in umido ed altro pesce, Lou Reed chiese una bevanda light ma il proprietario del locale lo guardò come se gli avesse chiesto latte di unicorno.

Alle 17 accompagnai Lourie Anderson a teatro scusandomi per il disordine che regnava nella mia auto.

Il concerto della sera fu bellissimo, chissà le foto che Lou ha scattato la mattina come sono venute.

lou reed a catanzaro

  • shares
  • Mail