Un sensore per donare la vista


L'azienda tedesca Retina Implant è riuscita a dare una visione, seppure limitata, ad una persona che era diventata cieca per colpa della Retinite pigmentosa impiantando all'interno del bulbo oculare un sensore.

Questa tecnica è stata resa possibile da questo tipo di malattia che distrugge i fotorecettori dell'occhio, ma lascia intatte le cellule per la gestione del segnale visivo. Il chip ha una dimensione di 3mm per uno spessore di 50µm ed è stato posizionato sul fondo dell'occhio dove inetta i segnali visivi artificiali direttamente nei neuroni originali.

Il paziente che ha ricevuto l'impianto ha un campo visivo di soli 12°, ma sufficienti per muoversi con un po' più di libertà. Questo è ovviamente solo uno dei primi passi importanti di bioingegneria per la cura delle malattie dell'occhio.

Via | ElectronicsWeekly

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: