153 Page Psycho di Andreas Schmidt

153 Page Psycho by Andreas Schmidt.jpg

Dopo il movimento colto ed esplorato dalle immagini fisse osservate in rapida sequenza di Eadweard Muybridge, e magari anche il bombardamento di immagini fisse che diventano flusso narrativo ne La jetée di Marker, Psyco come non lo avete mai guardato, e forse anche mai visto, fotogramma per fotogramma, in 2.439 fotografie fisse da contemplare pagina dopo pagina del 153 Page Psycho di Andreas Schmidt.

Il fotografo e artista inglese ha messo davanti allo schermo la sua Canon G10 scattando 1-2 fotografie al secondo, facendo tesoro dei limiti della macchina e anche di quelli dello sguardo voyeuristico per stuzzicare l'immaginario condiviso.

Del resto se il vostro sguardo è attirato dai meccanismi della suspense Hitchcockiana potete anche dare una sbirciata ad un’altra pubblicazione del membro di ABC book coop, in particolare a Front window, realizzato guardando i suoi vicini su Google Street View durante un periodo di immobilità con una gamba rotta.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: