Una fotocamera per il sangue


Stephen Morgan e Michael Myrick della University of South Carolina in Columbia hanno sviluppato una fotocamera in grado di rilevare tracce di sangue senza la necessità di utilizzare reagenti.

Questa fotocamera che potremmo chiamare Dexter Camera è in grado di rilevare macchie di sangue anche se sono state diluite fino ad una parte su 100. Al momento le polizie scientifiche che indagano utilizzano il luminol che reagisce con il ferro del sangue producendo una luce blu, ma rende difficile l'estrazione del DNA e può anche produrre falsi positivi.

Per fare una foto, questa fotocamera genera un'impulso di luce infrarossa e riesce a scovare il sangue grazie ad un strato trasparente di 8 micrometri fatto da albumina che è in grado di far apparire il sangue nella foto finale.

Secondo i due inventori sarà possibile anche determinare la presenza di altri componenti come droghe, esplosivi ed impronte digitali semplicemente applicando il filtro opportuno.

Via | NewScientist

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: