Hin Chua: After the Fall

Hin Chua - After the Fall from Hin Chua on Vimeo.

Torno a parlare di Hin Chua e dei conflitti dell’urbanizzazione, spostando l’attenzione dalla metropoli ai suoi confini più remoti, dalle dimensione spersonalizzante condivisa dagli impiegati della City londinese di They Called me a Corporate Whore, a quella che sta inesorabilmente alterando confini ed ecosistema in After the Fall.

Un progetto che monitora territorio e paesaggi con la prospettiva satellitare di Google Maps, ma fotografa gli effetti devastanti e inesorabili dell’urbanizzazione sull’ambiente e il concetto di spazio, in paesaggi ancora verdi che ne portano i segni inconfondibili, e guardano alla città che avanza, agli orizzonti edificati, abilmente incorniciati e ridotti a orpello ornamentale negli agglomerati urbani.

Alterazioni sempre più rapide, profonde ed imprevedibili, come quelle che potete osservare tutti i giorni nello spazio in trasformazione che abitata ognuno di noi, e nel fazzoletto di prato concesso al design urbano. Immagini raccolte in questo video realizzato per una collettiva con la suggestiva colonna sonora dei Calexico & Two Lone Swordsmen, o in quello a seguire realizzato dalla londinese Contact Editions nel quale le immagini sono accompagnate dal commento dello stesso fotografo.

Hin Chua: After the Fall from Contact Editions on Vimeo.

  • shares
  • Mail